FILOSOFIA

filosofia e storia politica del primo novecento. Paolo D’Angelo, L’heidegger di Galimberti è fuori tempo massimo, in Domani 14 gen 2022. profpaolodangelo.com

letto in edizione cartacea, cerca in: https://www.editorialedomani.it/idee/cultura/libri-umberto-galimberti-heidegger-il-nuovo-inizio-filosofia-pensiero-w0v9bt8n

scheda informativa su Paolo D’Angelo: https://profpaolodangelo.com/

  • Umberto Galimberti ha pubblicato una Introduzione a Heidegger che potrebbe essere stata scritta quarant’anni fa.
  • Per esempio, Galimberti parla ancora della presunta adesione di Heidegger al nazismo e del suo presunto antisemitismo, come se le opere di Heidegger pubblicate postume non rendessero possibile un parere un po’ più netto. 
  • Anche sugli aspetti centrali del pensiero heideggeriano il libro dice poco o nulla, limitandosi a semplici riassunti delle opere e allineando i giudizi di chi si è occupato del filosofo, senza curarsi di prendere posizione se questi appaiono contrastanti. Ben poco si capisce della filosofia della storia imbastita da Heidegger, cui pure fa riferimento il titolo.

un estratto.

Pensate: uno diventa rettore dell’università dopo la presa del potere di Hitler e in sostituzione del precedente rettore che si era rifiutato di far affiggere un manifesto contro gli ebrei; scrive un discorso vergognoso in cui afferma che il Führer, e solo il Führer, può insegnare cosa pensare, si esalta per le «meravigliose mani di Hitler», e siamo ancora al “presunto nazista” e alla “presunta adesione al nazismo”.

Di questo passo, perché non parlare della “presunta” adesione al fascismo di Giovanni Gentile, che dopotutto vedeva nel fascismo il coronamento del Risorgimento italiano?   …

Franco Volpi, uno studioso scomparso prematuramente qualche anno fa, e che aveva tradotto parecchie opere di Heidegger e scritto molto su di lui, di fronte ai Contributi scrisse: «Enigmatico non è tanto il pensiero dell’ultimo Heidegger, ma l’ammirazione supina e spesso priva di spirito critico che è stata tributata a Heidegger e che ha prodotto tanta scolastica».

I curatori dell’opera tedesca non gradirono. Ma non deve aver gradito neanche Galimberti, che cita a destra e a manca interpreti di Heidegger minori e minimi ma Volpi non lo cita mai, se non come co-autore di un’intervista a Gadamer. …

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.