Lettura e memoria: ecco 9 trucchi pratici per ricordare ciò che si legge – ilLibraio.it

Spesso capita di leggere un libro, un testo o un brano e rendersi conto di non ricordare nulla (o quasi) di ciò che vi era scritto. Ecco quindi i “trucchi” per memorizzare meglio ciò che ci passa sotto gli occhi… vai a Lettura e memoria: ecco 9 trucchi pratici per ricordare ciò che si legge … Continua a leggere “Lettura e memoria: ecco 9 trucchi pratici per ricordare ciò che si legge – ilLibraio.it”

alle radici della parola RICORDARE: recŏrdari, re-, cordis «cuore»

Originally posted on TRACCE e SENTIERI:
ricordare v. tr. [lat. recŏrdari, der., col pref. re-, di cor cordis «cuore», perché il cuore era ritenuto la sede della memoria] VAI ALLA SCHEDA ETIMOLOGICA IN: https://www.treccani.it/vocabolario/ricordare/

“Ogni esser “uomo” è un ricordare . E quindi in ogni uomo il suo ricordare è il suo ricordo eterno degli eterni – dove eterni sono, appunto, sia le cose ricordate, sia il ricordante”, in Emanuele Severino, Il mio ricordo degli eterni. Autobiografia, Rizzoli, 2011, pagine 136/137

in https://antemp.com/2011/05/11/il-mio-ricordo-degli-eterni-emanuele-severino-rizzoli/

“Guardare il fiume fatto di tempo e d’acqua e ricordare che il tempo è un altro fiume …”, Jorge Luis Borges, in L’artefice, 1960

Guardare il fiume fatto di tempo e d’acquae ricordare che il tempo è un altro fiume.Sapere che ci perdiamo come il fiumee che passano i volti come l’acqua. Sentire che la veglia è un altro sogno,sogno di non sognare e la morteche il nostro corpo teme è questa mortedi ogni notte, che chiamiamo sonno. Vedere … Continua a leggere ““Guardare il fiume fatto di tempo e d’acqua e ricordare che il tempo è un altro fiume …”, Jorge Luis Borges, in L’artefice, 1960″

per ricordare FEDERICO RONCORONI (1944-2021), dal blog mappeser.com

Federico Roncoroni, MANUALE DI SCRITTURA NON CREATIVA, Rizzoli-Bur, 2010, p. 544 la variante “ARROGANZA TONINELLIANA” della più generale ARROGANZA in tema di COMUNICAZIONE DETURPANTE: Alessio Brunialti sul libro: FEDERICO RONCORONI, Ingiurie & insulti. Un manuale di pronto impiego, Mondadori Scuola, in BiBazz | Mercoledì 1 marzo Federico Roncoroni, Margherita Sboarina, MODELLI TESTUALI, dal testo descrittivo … Continua a leggere “per ricordare FEDERICO RONCORONI (1944-2021), dal blog mappeser.com”

per ricordare FEDERICO RONCORONI (1944 – feb 2021), dal blog coatesa.com

MICI e MICIE, di Federico Roncoroni in Filastrocche ocche ocche Lodi di Micio Macio, da Federico Roncoroni, UN GIORNO, ALTROVE, Mondadori, 2013, p. 106-107 Intervista a Federico Roncoroni su UN GIORNO, ALTROVE, Mondadori. Oggi a INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE Ordine degli Ingegneri, via Volta 62, ore 15.30, ingresso libero Lettere a Marilino (Testimonianza di Federico Roncoroni), NodoLibri altra preziosità dell’editore … Continua a leggere “per ricordare FEDERICO RONCORONI (1944 – feb 2021), dal blog coatesa.com”

Emanuele Severino, “il RICORDARE è importante … “

Occorre cliccare sul triangolo bianco per vedere e sentire In questo frammento Emanuele Severino parla della sua autobiografia IL MIO RICORDO DEGLI ETERNI, Rizzoli, 2011 … “soltanto se qualcosa è eterno può essere ricordato” … Qui una mia presentazione del libro Il mio ricordo degli eterni: CONVERSARE SULLA CENTRALITA’ DELLA FILOSOFIA PER IL NOSTRO TEMPO … Continua a leggere “Emanuele Severino, “il RICORDARE è importante … “”

Appunti sui BLOG, dai tempi di Splinder, anni ’90. Dialoghi con Ruckert, Mariaprivi, Surferosa

Quindi, scrivo un diario on-line e in qualche modo mi racconto a persone che non mi conoscono. Lo facevo anche prima, ma scrivevo in quaderni che ora ho abbandonato anche perché è più facile scrivere direttamente sulla tastiera del pc. No che non ti posso spiegar tutta la tecnologia, ma conto sulla tua intelligenza e la … Continua a leggere “Appunti sui BLOG, dai tempi di Splinder, anni ’90. Dialoghi con Ruckert, Mariaprivi, Surferosa”

Si è spento domenica scorsa, a Como, Federico Roncoroni, 1944-feb 2021

Addio a Federico Roncoroni Si è spento domenica scorsa, a Como, Federico Roncoroni. Intellettuale, scrittore, linguista di chiara fama. Nel capoluogo lombardo era nato 76 anni fa. La sua “Grammatica essenziale della lingua italiana” (Mondadori) è tra i testi più adottati in assoluto nelle scuole italiane e resta tutt’oggi un manuale fondamentale per gli studenti. … Continua a leggere “Si è spento domenica scorsa, a Como, Federico Roncoroni, 1944-feb 2021”

“Ricomincio da RaiTre”: uno spazio al teatro, presentano Stefano Massini e Andrea Delogu, 12 dicembre 2020

Un nuovo format del Servizio Pubblico in quattro puntate in prima serata su Rai3, il 12, il 19, il 27 dicembre e il 3 gennaio – pensato per sostenere e dare la possibilità di esibirsi a moltissime realtà dello spettacolo dal vivo bloccato dal lockdown: “Ricomincio da RaiTre”. Il programma nasce da una idea di Rai3 … Continua a leggere ““Ricomincio da RaiTre”: uno spazio al teatro, presentano Stefano Massini e Andrea Delogu, 12 dicembre 2020″

È la prima Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri (1265-1321), detta «Dantedì», 25 marzo 2020

È la prima Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri (1265-1321), detta «Dantedì». Mario Baudino su La Stampa: «Tutti mobilitati per ricordare Dante. Oggi scocca per la prima volta il “Dantedì”, nella data che viene per lo più indicata come il giorno in cui s’inizia il viaggio fantastico della Commedia, la discesa agli Inferi – e chissà … Continua a leggere “È la prima Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri (1265-1321), detta «Dantedì», 25 marzo 2020”

ala radice delle parole: MEMORIA, da Guarracinismi tra antico e odierno | LimesLettere

Memoria – [Vc dotta, lat. memoria(m), dalla radice mens (“principio pensante, spirito, intelligenza”), memini (“mi ricordo, faccio menzione”), imparentata col greco μνήμη, dalla base semitica manu, “conoscere, sapere”] – implica molte cose: non solo capacità di ricordare, ma anche di capire, di scoprire dentro di sé, di riconoscere negli eventi ciò che si teme o si desidera: qualcosa insomma che va oltre l’ambito strettamente … Continua a leggere “ala radice delle parole: MEMORIA, da Guarracinismi tra antico e odierno | LimesLettere”

prove di scrittura autobiografica: Paolo Ferrario, Un’AMICIZIA FINITA, 2015

Ogni volta che il canto di Nina Simone si diffonde nella mia camera non posso fare a meno di pensare a Paola e alla fine del nostro rapporto. Dico rapporto perché, sulla soglia della settantina, ho smesso l’uso di parole impegnative come, nel nostro caso, Amicizia. Amicizia … in tempi ormai remoti eravamo tutti convinti … Continua a leggere “prove di scrittura autobiografica: Paolo Ferrario, Un’AMICIZIA FINITA, 2015”

Paolo Ferrario, prove di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA: A PAOLA, 2017

Ricordi ? Nel periodo fra l’inverno e la primavera del 2015 hai partecipato a un gruppo di autobiografia. Già dal primo incontro hai imparato qualcosa che non sapevi: che costruire una propria autobiografia consiste, innanzitutto, provare a guardarti da fuori e a vederti come un personaggio che attraversa il suo ciclo di vita. Era interessante … Continua a leggere “Paolo Ferrario, prove di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA: A PAOLA, 2017”

IL PROBLEMA DEL FONDAMENTO, da Emanuele Severino, Educare al pensiero, La Scuola, Brescia 2012.Il libro è un’intervista di Sara Bignotti a Emanuele Severino, dalla bacheca Facebook di Vasco Ursini

(sottolineature mie) IL PROBLEMA DEL FONDAMENTO (da Emanuele Severino, Educare al pensiero, La Scuola, Brescia 2012.Il libro è un’intervista di Sara Bignotti a Emanuele Severino). D. Ci approssimiamo al “fondamento” del suo discorso: cosa vuol dire che l’uomo è l’apparire del destino, in relazione all’autonegazione della negazione dell’esser sé dell’essente? R. Il destino è l’apparire … Continua a leggere “IL PROBLEMA DEL FONDAMENTO, da Emanuele Severino, Educare al pensiero, La Scuola, Brescia 2012.Il libro è un’intervista di Sara Bignotti a Emanuele Severino, dalla bacheca Facebook di Vasco Ursini”

Emanuele Severino su alcuni concetti per i quali ha elaborato l’immagine della LEGNA E LA CENERE, 1972, 1983, 1989, 1995, 1999, 2001. Scheda di studio a cura di Paolo Ferrario, 29 luglio 2014

Qui la scheda in formato pdf PREMESSE (per punti chiave e per tentativo di comprensione): Essenza del nichilismo (1972) La storia della filosofia occidentale è la vicenda dell’alterazione e quindi della dimenticanza del senso dell’essere, inizialmente intravisto dal più antico pensiero dei greci [Parmenide]. Parmenide 1. L’essere è uno; 2. L’essere è eterno; 3. L’essere … Continua a leggere “Emanuele Severino su alcuni concetti per i quali ha elaborato l’immagine della LEGNA E LA CENERE, 1972, 1983, 1989, 1995, 1999, 2001. Scheda di studio a cura di Paolo Ferrario, 29 luglio 2014”

Emanuele Severino: schede a cura della Comunità parrocchiale S. Antonino Martire di Castelbuono e raccolte da Michela Mazzola su Slideshare

vai a Severino   Emanuele Severino (1929 – 1. Emanuele prima di Severino 2. Il pensiero. Le strutture 3. Il pensiero. La forma autobiografica 4. Il Cristianesimo secondo Severino 5. Severino secondo il Cristianesimo 6. Il Cristianesimo dopo Severino 7. Da Emanuele a Federico Severino 1. Emanuele prima di Severino Gli affetti Il fratello Giuseppe … Continua a leggere “Emanuele Severino: schede a cura della Comunità parrocchiale S. Antonino Martire di Castelbuono e raccolte da Michela Mazzola su Slideshare”

FIDUCIA è il tema scelto dal Festival Filosofi lungo l’Oglio per l’edizione 2014

Dopo Le stagioni della vita, Geografia delle passioni, Vizi e virtù, Destino, Corpo, Felicità, Dignità, Noi e gli altri è Fiducia il tema scelto all’unanimità dal Comitato scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio per la nona edizione della Kermesse, che si terrà, come è consuetudine, nei mesi di giugno e luglio 2014. La nozione di fiducia che viene dal latino fidēs e dal greco peíthomai che … Continua a leggere “FIDUCIA è il tema scelto dal Festival Filosofi lungo l’Oglio per l’edizione 2014”

Jean Amery sul “concetto” di HEIMAT

La “Heimat” è il paese della infanzia e della giovinezza. Chi l’ha smarrita resta spaesato, per quanto all’estero possa avere appreso a non barcollare come un ubriaco e ad appoggiare il piede in terra senza timori da DI QUANTA PATRIA HA BISOGNO L’UOMO? (da  amery  ) Seguendo i sentieri dei contrabbandieri attraversavamo la Eifel notturna e … Continua a leggere “Jean Amery sul “concetto” di HEIMAT”

GIACOMO LEOPARDI, LA GINESTRA (1836). Lettura di Carmelo Bene e un commento di Emanuele Severino (2010)

  Carmelo Bene recita LA GINESTRA:  Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce. Giovanni,  III, 19 Qui su l’arida schiena del formidabil monte sterminator Vesevo, la qual null’altro allegra arbor nè fiore, tuoi cespi solitari intorno spargi, odorata ginestra, contenta dei deserti. … Continua a leggere “GIACOMO LEOPARDI, LA GINESTRA (1836). Lettura di Carmelo Bene e un commento di Emanuele Severino (2010)”

Oriana Fallaci, dal Prologo di UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE

dal Prologo di UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE: Ora che il futuro s’era fatto corto e mi sfuggiva di mano con l’inesorabilità della sabbia che cola dentro una clessidra, mi capitava spesso di pensare al passato della mia esistenza: cercare lì le risposte con le quali sarebbe giusto morire. Perché fossi nata, perché fossi vissuta, … Continua a leggere “Oriana Fallaci, dal Prologo di UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE”

CICERONE, Cato Maior, De Senectute

CICERONE, Cato maior, de senectute (a cura di DIEGO FUSARO) I 1 «O Tito, se ti aiuto e ti libero dell’angosciache ora, confitta nel cuore, ti brucia e ti tormenta, che ricompensa avrò?» Posso davvero rivolgermi a te, Attico, con gli stessi versi con cui a Flaminino si rivolge «quell’uomo non di grandi ricchezze, ma pieno di … Continua a leggere “CICERONE, Cato Maior, De Senectute”

L’inedito cammino della «Gloria», pubblicazione PUBB«La morte e la terra» opera cruciale del filosofo Emanuele Severino, articolo di Ines Testoni

È appena uscita «La morte e la terra» (Adelphi), opera cruciale di Emanuele Severino, in quanto parte conclusiva del suo percorso teoretico dedicato «all’indicazione autentica dell’eternità». Inteso come «destino», tale concetto non ha niente a che vedere con quello considerato dalla tradizione metafisica o, all’opposto, dalla fisica di Einstein, bensì più radicalmente riguarda l’«impossibilità del … Continua a leggere “L’inedito cammino della «Gloria», pubblicazione PUBB«La morte e la terra» opera cruciale del filosofo Emanuele Severino, articolo di Ines Testoni”

Roberto Herlitzska legge: Congedo del viaggiatore cerimonioso di Giorgio Caproni

Ascolta: Roberto Herlitzska legge: Congedo del viaggiatore cerimonioso di Giorgio Caproni da:  Antologia personale di Vittorio Gassman – Poesia italiana dell’Ottocento e del Novecento, Luca Sassella editore, 2000 Amici, credo che sia meglio per me cominciare a tirar giù la valigia. Anche se non so bene l’ora d’arrivo, e neppure conosca quali stazioni precedano la mia, sicuri … Continua a leggere “Roberto Herlitzska legge: Congedo del viaggiatore cerimonioso di Giorgio Caproni”

Emmanuel Lévinas: “Il volto dell’Altro” – Intervista di Renato Parascandolo, Sergio Benvenuto

  Il grande filosofo parla delle sue radici ebraiche, di televisione, di violenza, della società liberale. DOMANDA N. 1 – Professor Lévinas, da giovane Lei ha trascorso un periodo in Germania durante il quale ha fatto incontri importanti. Vuole parlarcene? Ero andato in Germania per seguire i corsi di Husserl a cui era dedicata la … Continua a leggere “Emmanuel Lévinas: “Il volto dell’Altro” – Intervista di Renato Parascandolo, Sergio Benvenuto”

Emanuele Severino, Il mio ricordo degli eterni. Autobiografia, Rizzoli, 2011. Con la sua dedica: “al prof. Paolo con amicizia”

Emanuele Severino, Il Mio ricordo degli eterni, Rizzoli “RICORDARE È ERRARE. UN LIBRO DI MEMORIE È UN ERRARE.” Dalla filosofia alla musica, dalle battaglie contro i dogmatismi agli affetti più cari: le avventure di vita e di pensiero di uno dei maggiori filosofi italiani del nostro tempo. Un bambino di appena quattro anni nascosto sotto … Continua a leggere “Emanuele Severino, Il mio ricordo degli eterni. Autobiografia, Rizzoli, 2011. Con la sua dedica: “al prof. Paolo con amicizia””

SENECA: De brevitate vitae

I. La maggior parte dei mortali, o Paolino, si lagna per la cattiveria della natura, perché siamo messi al mondo per un esiguo periodo di tempo, perché questi periodi di tempo a noi concessi trascorrono così velocemente, così in fretta che, tranne pochissimi, la vita abbandoni gli altri nello stesso sorgere della vita. Né di … Continua a leggere “SENECA: De brevitate vitae”

Gabriele De Ritis: Momenti d’essere 1, la sala del commiato

Ascolta: Gabriele De Ritis: Momenti d’essere 1, la sala del commiato Domenica, 27 febbraio 2011 La prima idea mi è venuta ieri, all’ingresso della Camera mortuaria del Policlinico di TorVergata, dove Paolo attendeva di essere trasferito a Sora, per i funerali di rito. A sinistra del corridoio che conduce agli spazi in cui vengono sistemate le … Continua a leggere “Gabriele De Ritis: Momenti d’essere 1, la sala del commiato”

Duccio Demetrio, Libri scritti per sé: per resistere, per riaprirsi alla vita, da Connecting Cultures – Associazione Culturale per la formazione, la ricerca e le arti visive – Milano

…. Gli antefatti personali descritti mi hanno condotto a individuare per questo appuntamento on linecinque titoli esemplari, che ora vi presenterò brevemente; i quali, dopo quanto detto, spiegheranno da soli la ragione per cui li abbia scelti tra altri.  Presentano tutti una consonanza con ciò di cui mi occupo, seppur da punti di vista differenti. Si … Continua a leggere “Duccio Demetrio, Libri scritti per sé: per resistere, per riaprirsi alla vita, da Connecting Cultures – Associazione Culturale per la formazione, la ricerca e le arti visive – Milano”

Dal mythos al logos, scheda di Hans-Georg Gadamer

Dal mythos al logos Si passa dunque dal mythos al lògos, con la fatica consapevole del pensiero che rende conto delle cose, rinunciando a tutto quel sapere mitico di cui si aveva conoscenza a partire da Omero ed Esiodo, smettendo quindi di scomodare gli dèi, costretti ad agire per spiegare le esperienze della vita. È un intento … Continua a leggere “Dal mythos al logos, scheda di Hans-Georg Gadamer”

POLIS, scheda di Emilio Lledó

Qual è il significato originario del termine pólis, che rimanda alla definizione aristotelica dell’uomo come animale politico? Questo è un altro termine essenziale, poiché ne è derivata una cosa tanto importante come la politica. Il termine “politica” è la traduzione, o meglio la traslitterazione, di un aggettivo greco: politiké. Téchne politiké è la teoria della pólis, e la pólis … Continua a leggere “POLIS, scheda di Emilio Lledó”

EMANUELE SEVERINO sulla struttura e l’identità dell’ OCCIDENTE, lezione magistrale, Pistoia, 28 maggio 2010. Audio e Video

Severino parla del mito come rimedio contro la morte e il dolore, e della nascita dell’Occidente. Questa sua lezione è “fondante” perchè fa luce su tutto il nostro tempo storico. E’ uno sguardo oltre il senso occidentale e planetario dell’identità, una riflessione sull’esser “cosa” e sull’identità dell’Occidente Rimando anche ad una mia riflessione sul pensiero … Continua a leggere “EMANUELE SEVERINO sulla struttura e l’identità dell’ OCCIDENTE, lezione magistrale, Pistoia, 28 maggio 2010. Audio e Video”

Giovanni Sartori, Una replica ai pensabenisti sull’Islam – Corriere della Sera

… il mio articolo (editoriale del 20 dicembre «La integrazione degli islamici») si limitava a ricordare che gli islamici non si sono mai integrati, nel corso dei secoli (un millennio e passa) in nessuna società non-islamica. Il che era detto per sottolineare la difficoltà del problema. Se poi a Boeri interessa sapere che cosa «ho … Continua a leggere “Giovanni Sartori, Una replica ai pensabenisti sull’Islam – Corriere della Sera”

La sindrome di Anghiari di Duccio Demetrio

Quando una comunità si occupa di sentimenti “anomali” “…ricordò i suoi sogni confusi e con un indulgente sorriso, col senso di superiorità dell’uomo che si fa la barba alla luce diurna della ragionevolezza, scosse la testa a tutte quelle sciocchezze. Non che si sentisse molto riposato, ma era fresco come il nuovo giorno..“Thomas MannDa “La … Continua a leggere “La sindrome di Anghiari di Duccio Demetrio”

ALFRED A. TOMATIS: l’orecchio, l’ascolto e l’anima

– Alfred A. Tomatis nasce prematuro di sei mesi il 1 Gennaio 1920 a Nizza (Francia) da genitori italiani. Racconta lui stesso che la sua levatrice, pensando che fosse morto, l’aveva preso per un orecchio e gettato nel cestino dei rifiuti. Fortunatamente alla scena assiste la nonna paterna che lo raccoglie e lo rianima. Diventerà … Continua a leggere “ALFRED A. TOMATIS: l’orecchio, l’ascolto e l’anima”

Nel “monastero” di Google nuova biblioteca di Babele

Il catalogo incomincia dalla Bibbia di Gutenberg del 1455 “Vogliamo riempire i buchi e i vuoti della nostra storia” di VITTORIO ZUCCONI MOUNTAINVIEW (California) – Il villaggio della memoria totale con quel buffo nome da cartone animato, Google, è tutto di palazzetti bianchi, sparpagliati tra le ultime marcite della baia dove l’Oceano Pacifico muore. Così candido … Continua a leggere “Nel “monastero” di Google nuova biblioteca di Babele”