EMANUELE SEVERINO, in occasione dell’uscita del suo ultimo libro edito da Adelphi, Dìkē, racconta a Musica Maestro, di Radio24 la sua passione giovanile per la musica, a partire da Béla Bartòk passando per Stravinskij | a cura di Armando Torno, 20 settembre 2015

In occasione dell’uscita del suo ultimo libro edito da Adelphi, Dìkē, il pensatore bresciano racconta ai microfoni di Musica Maestro la sua passione giovanile per la musica, a partire da Béla Bartòk passando per Stravinskij, fino alla scelta di dedicare la sua vita alla filosofia diventando un punto di riferimento per le ultime generazioni. La musica secondo Severino non è antifilosofia ma esprime anzi nel mondo più radicale il pensiero occidentale e rappresenta il modo, il grido attraverso cui far rivivere il mondo

Sorgente: Dìkē, l’opera filosofica di Emanuele Severino | Radio24


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...