Intervento di Giovanni: Emanuele Severino e Massimo Cacciari

Caro Paolo,
se capisco bene, posso fare qui l’indicazione richiesta e penserai tu a metterla sull’antologia.
Scrivo qualcosa su Severino. Al più presto scriverò anche qualcosa su Cacciari.
Gli autori cui in questi anni sento di dovere molto sono più direttamente E.Severino, soprattutto per Essenza del nichilismo, Adelphi 1995 (prima ed. 1970) e Destino della necessità, Adelphi 1980, e M. Cacciari, per Dell’Inizio, Adelphi 1990 e Della Cosa Ultima, Adelphi 2003.
Due autori che, proprio per il fatto che rappresentano, almeno all’apparenza, due vie opposte, è vantaggioso leggere insieme.
L’uno, Severino, pone il pensiero dell’essere immutabile ed eterno del Tutto e, in esso, di tutto, di ogni cosa o momento e smaschera la follia del pensiero del non essere, del pensiero che quel che è stato o è o verrà non sia, che le cose vengano dal nulla e tornino al nulla: il pensiero del nulla è la follia in cui si dibatte l’Occidente sin dall’origine. La necessità è la verità eterna di ogni cosa ed è questa verità che va contemplata, poiché nulla viene e va, tutto è immutabile e non vi è divenire alcuno. Quel che viene e passa è, piuttosto, l’apparire di quello che a mano a mano appare, l’essere immutable, appunto, che, infinito, attraversa il cono finito dell’apparire… Il fascino di questo pensiero è veramente insuperabile. La durezza inflessibile del procedere razionale di Severino apre scenari di una lontananza abissale.. eppure quella lontananza è questo luogo in cui noi siamo…non vi è alcun oltre, la verità è qui… (tuttavia, si vorrebbe obiettare, è possibile non vederla…).

5 pensieri riguardo “Intervento di Giovanni: Emanuele Severino e Massimo Cacciari

  1. ma che bella e piacevole e arricchente sorpresa (ma di dubbi non ne avevo) questa tua lettera.Sì, va benissimo fare così.per ora sono io che ho l’accesso al blog: poi appena imparo dò le “chiavi” a ciascuno e si potrà scrivere il testo direttamente sul blog il tempo che resta (tieni presente che già fin d’ora puoi commentare ogni post, ossia i testi che già vedi sul blog. basta cliccare dove c’è scritto commenti)quando sei pronto mi mandi il testo e lo pubblico, se mi dici le pagine da cercare vedo se ho il libro e ci penso io a scannerizzare.non sono anora riuscito a mettere a punto la mia prima pagine (che saranno del mio maestro Carlo Tullio Altan). non appena sarò pronto vedrai che sarà facile e produttivo per le nostre menti, la nostra memoria ed il nostro cuorefra l’altro NON CI SONO PROBLEMI SE I MATERIALI SARANNO GREZZIANZI : MEGLIO GREZZI CHE FINITI!pian piano il bolg crescerà e sarà una creatura della nostra capacità relazionale.metto la nostra conversazione sul blogè bene che le informazioni girino il massimo possibile fra noigrazie e buone orePaolo

    Mi piace

  2. Ottimo il commento di Giovanni su Severino, come pure l’idea di metterlo in rapporto a Cacciari. Mi chiedo solo da un punto di vista pratico come intendi operare, ad esempio il commento di Giovanni è la bozza di una descrizione, nota, appunto o lettura del tempo che resta sull’autore, o di una scheda che man mano poi chiunque può completare come su Wikipedia? Che sarà corredata dall’elenco delle opere, alcune delle quali saranno cliccabili per vederne una o due pagine? Comunque vedo con piacere che la cosa comincia a prendere corpo, per cui mi piacerebbe Paolo che tu cominciassi a farci già vedere un esempio di come verrà un autore, buona giornata Baldo

    Mi piace

  3. “il commento di Giovanni è la bozza”: SI’ E’ UNA BOZZA. gli darò l’etichetta bozza. quando sarà definitiva (e sarà lui a dirla dfinitiva, magari sentendo i pareri) diventerà una PAGINA”chiunque può completare come su Wikipedia”: ESSENDO AUTORI SI POTREBBE. MA credo che sia MEGLIO DI NO. si potrà suggerire all’autore di integrarla e modificarla. come sai siamo esseri suscettibili”corredata dall’elenco delle opere”: DIREI DI SI’ UNA VOLTA CHE C’è UNA pagina sotto si può commentare e suggerire. così l’autore potrà intergrare nella sua nota di presentazione”opere, alcune delle quali saranno cliccabili per vederne una o due pagine” QUESTA E’ UNA BUONA IDEA, darò anche l’etichetta autore (esempio carlo tullio altan) e così si potranno vedere tutte le pagine di carlo tullio altanvedi, tu devi immaginare un lavoro in progresso. con tutte le tracce di avvicinamento. è per questo che riporto tutte le conversazioni lì.alla fine, fra qualche anno, ci saranno le “pagine buone” della antologia. ossia quelle ben pensate, commentate e validate. vedrai diventerà una bella opusciao

    Mi piace

  4. Caro Giovanni,un regalo per te. Anzi, due. Spero che tu non conosca già: 1) all’indirizzo http://www.gabrielederitis.it/testi/cacciari1.mp3 trovi il testo di una conferenza tenuta da Cacciari negli anni Settanta al Teatro Eliseo di Roma su “Filosofia e tragedia” e all’indirizzo http://www.gabrielederitis.it/testi/cacciari2.mp3 trovi il dibattito;2) il 14° volume della “Storia della filosofia” di Antiseri e Tagliagambe, edita da Bompiani – è uscita in edicola negli ultimi mesi – è dedicato ai “Filosofi italiani contemporanei”. Te lo raccomando, perché ha una particolarità: i filosofi (non tutti, per la verità) hanno steso la voce che li riguarda. Cacciari va letto per questo motivo: è lui che presenta la sua esperienza. Se non trovi, posso scannerizzare per te.

    Mi piace

  5. Io direi di raccogliere tutte le ‘perle’ che abbiamo, anche i saggi sugli Autori da noi prediletti.Ad esempio, in fondo a GIOVANNI REALE, Valori dimenticati dell’Occidente, BOMPIANI 2004:Severino e la Gorgone, pag.409;Severino e la maschera del nulla, pag.418;Cacciari: da che cosa fuggiamo?, pag.439;Se Platone si trovasse oggi tra i politici in Italia, secondo Cacciari, pag.445;Cacciari e la nostalgia dell’Infinito, pag.451.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...