Culture simboliche per le professioni dell’arte, dell’educazione e della cura, Master del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università di Milano-Bicocca, 2016

“Culture simboliche per le professioni dell’arte, dell’educazione e della cura” è un master di primo livello, al momento l’unico in Italia, che forma figure professionali in funzione progettuale, conservativa e promozionale nell’ambito del turismo culturale, all'interno dei servizi educativi del patrimonio di musei e istituzioni culturali pubbliche o private. Il Master è organizzato dal Dipartimento... Continue Reading →

l’angelo e, in particolare l’angelo custode non sono solo fantasie adatte alla infanzia, ma pongono interrogativi sulla struttura umana

Rilke, Klee, Bulgakov, Benjamin ... mostrano che l'angelo e, in particolare l'angelo custode non sono solo fantasie adatte alla infanzia, ma pongono interrogativi sulla struttura umana. L'uomo in quanto persona esprime desideri di senso e in questa ricerca si imbatte in una molteplicità di tensioni umane, raffigurate anche attraverso gli angeli

Walter Benjamin e l’Angelo della storia, di Gaspare Armato in BABILONIA61 LA STORIA MODERNA IN UN BLOG – OCTOBER 16, 2012

Nel 1921 Walter Benjamin (1892-1940) acquistò un acquerello di Paul Klee a cui tanto si affezionò che lo seguì fino al giorno della sua morte: Angelus Novus. Lo osserverà spesso come un’entità “stellare” che dovrà accompagnarlo nel cammino della vita, nel viaggio nella storia. E l’angelo diventerà proprio L’angelo della storia, di quella storia fatta di disastri... Continue Reading →

Angelicamente, antologia a cura di Baldo Lami, Zephyro edizioni, presentazione di Baldo Lami, Paolo Ferrario e Francesco Pazienza alla Associazione Antroposofica milanese, 11 novembre 2011, ore 21, Via Vasto 4, Milano

  Scheda del libro sul sito della casa editrice Zephyro Edizioni curatore: Baldo Lami invia scheda a un amico Nella crisi di passaggio che caratterizza il nostro secolo in cui, recisi i legami col passato, speranza e futuro sembrano collassare in un presente sempre più mutevole e indistinto, l’angelo torna a far parlare di sé. Ma come... Continue Reading →

Angelo

PAUL KLEE, Angelo smemorato   «L’angelo è metafora della capacità della mente di uscire dal cerchio chiuso del nostro orizzonte tridimensionale. L’angelo è rappresentazione. La sua funzione non è tanto quella di rivelare all’uomo ciò che è nascosto, di manifestare l’inattingibile, ma piuttosto di indicare l’inattingibile, di custodirlo. In Rilke gli angeli appaiono inizialmente sotto... Continue Reading →

rivista SFERA 1988-1995: LE TENEBRE E IL NULLA (Giulio Giorello); INTERSEZIONI (Guido Guidorizzi); ANDIAMO AVANTI GUARDANDO INDIETRO (Giuliano Toraldo Di Francia); IL GIOCO DELL’EVOLUZIONE (Richard Dawkins); LA MEMORIA DELLA MATERIA (Tullio Regge); VIAGGIO VERSO LA COSCIENZA (Colin Blakemore); LA FINE DI UN DUALISMO (Ilya Prigogine & Isabèlle Stengers); IL NEUTRO DELL’ANGELO (Louis Marin); L’ORIZZONTE DELLA CONOSCENZA (Francesco Melchiorri); MOVIMENTO & MUTAMENTO (Vincenzo Cappelletti); I FISIOLOGI E LA PAURA (Alberto Oliviero); LA SERVITÙ DELLA SINISTRA (Françoise Héritier-Augé); LA DISSIMULAZIONE (Jean Starobinski); VUOTO E CREAZIONE (Jean Starobinski); IL CENTRO È RELATIVO (Dnielle Lecoq); ATTRAZIONE E REPULSIONE IN FISICA (Giuliano Toraldo Di Francia); LA DISCONTINUITÀ SIAMO NOI (Ruggero Pierantoni); INTRODUZIONE AL PENSIERO COMPLESSO (Edgar Morin); LE MODE (Ugo Volli); APPUNTI SUL VERO E SUL FALSO (Paolo Fabbri); IL MITO DI SANSONE (Pietro Adamo & Giulio Giorello); PASSATO/FUTURO (Giacomo Marramao); iL SENSO COMUNE (Aldo G. Gargani); ALLA RICERCA DELL’ISTANTE INIZIALE (Jean Audouze); LA MACCHINA DI CARTESIO (Jean Starobinski); PERCHÉ È BUIO DI NOTTE? (Giulio Giorello & Adriana T. Nogueira); LE BASI BIOLOGICHE DELLA DIVERSITÀ (Alberto Oliviero); L’UNIVERSO È MATEMATICO? (John D. Barrow); LE RADICI DELL’AGRESSIVITÀ (Colin Blakemore); ISTINTI E PASSIONI (Enrico Alleva & Sabrina Bigi); VARIAZIONI SUGLI OGGETTI E I LORO FANTASMI (Paolo Bozzi); DELLA MISURA GIUSTA (Claudio Franceschini); ANATOMIA DEL LINGUAGGIO (Jeffrey T. Laitman); ENERGIA E MATERIA (Jhon D. Barrow); IL METABOLISMO ARCHITETTONICO (Marco & Paola Frascari); CONTINUITÀ CAOS E APPROSSIMAZIONI (Giulio Giorello); CONTINUITÀ CAOS E APPROSSIMAZIONI (Giulio Giorello); TRADIMENTI SENZA ESTRO (Sarah Blaffer Hrdy); LE TEMPESTE NEL CORPO (Alberto Oliviero); GRANDE QUANTO BASTA (John D. Barrow); AL SETACCIO DELLA STORIA (Franco Ferrarotti); I FORZATI DELLA SCIENZA (John Maddox); IL POTERE DEL PROGETTO (Richard C. Lewontin)

  Quarantatre fascicoli in otto anni, dal primo numero del novembre 1988 al febbraio 1995, l’ultimo prima di una sospensione delle pubblicazioni che ci ostiniamo a non considerare definitiva. Quarantatre dicotomie, da “Luce e Ombra” a “Molecole e Società”, passando per alcune opposizioni canoniche e disgiuntive come “Giovane e Vecchio” o “Grande e Piccolo” ma... Continue Reading →

Mon belle ange, Mr L`abbe Bernard Lereboullet Petits Chanteurs De Toul

Mon belle ange, Mr L`abbe Bernard Lereboullet Petits Chanteurs De Toul Senti-->Mon belle ange Fondée en 1958 (date de son affiliation aux Pueri Cantores) par l'Abbé Bernard Lereboullet, actuel directeur du groupe, la Manécanterie naissante grandit à l'ombre des tours la cathédrale de Toul Orta San Giulio Da: Tracce e Sentieri.

Angelicamente, a cura di Baldo Lami, in spaziofatato.net

In questa opera l’immagine dell’Angelo appare sotto aspetti del tutto diversi da quelli ai quali siamo abituati. Curata da Baldo Lami, Angelicamente si compone di una serie di articoli, scritti da vari autori, ciascuno dei quali esamina un aspetto della figura angelica nel mondo moderno, traendone un ritratto sfaccettato e a tratti curioso. vai alla recensione... Continue Reading →

Baldo Lami presenta i singoli saggi del libro ANGELICAMENTE, il senso dell’angelo nel nostro tempo, Zephyro edizioni, Milano 2010

Questo libro è nato da una doppia esigenza: in generale quella di comprendere il senso dell’angelo come figura elettiva dell’immaginario spirituale dell’uomo alla luce della sensibilità moderna; e nello specifico quella di liberarlo dal recinto del folclore del sentimento religioso o della metafora solo poetica-letteraria, in cui è stato relegato, per restituirlo alla sua vera... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: