“OGNI COSA PUO’ VOLARE”, “Quadri per un’esposizione”, Capolavori virtuali in mostra: ” Marc Chagall, “Io e il villaggio”, Interventi di: Rosa De Rosa – Accademia di Belle Arti Aldo Galli, Maurizio Migliori – Università degli Studi di Macerata, alla Accademia di Belle Arti Aldo Galli, Via Petrarca, 9 15 marzo 2013

chagall245

Venerdì 15 marzo 2013 – ore 17.00
presso Accademia di Belle Arti Aldo Galli, Via Petrarca, 9

“Ogni cosa può volare” Marc Chagall, “Io e il villaggio” (indicato anche come “Io e il mio paese”): 1911, olio su tela, 191×150 cm, MoMA NY

Interventi di:

Prof.ssa Rosa De Rosa – Accademia di Belle Arti Aldo Galli :

audio di  De Rosa.Mp3

chagallderosa246

Dai miei Appunti:

  • cosa guardiamo: 
    • la forze espressiva del colore (colere per esprimersi)
    • la rivoluzione dello spazio: non più profondità, ma tutto è suddiviso per spazi geometrici, per rappresentare presente e passato
  • era di origini umili (Bielorussia). Tema che lui riporta sempre
  • rimane fedele al figurativo
  • Vediamo:
    • il ritratto in verde : autoritratto, una mezza faccia che entra nel quadro
    • un muso di mucca in bianco: gli occhi si incrociano
    • in primo piano una offerta di fiori
    • nella testa della mucca una donna che munge (il ricordo della comunità)
    • più sotto un particolar delle mani
    • IL MODO CHE RAPPRESENTA E’ IL RICORDO
    • narrazione: il villaggio semplice, la sinagoga
    • pittura che diventa poesia
    • le immagini capovolte: due case, una donna
  • il presente dell’opera è il passato

Prof. Maurizio Migliori – Università degli Studi di Macerata

audio di Maurizio Migliori.Mp3

dai miei Appunti

  • tema: tutte le cose possono volare. Dunque con  Chagall si può parlare del SOGNO
  • nel SOGNO ci sono cose diverse: racconta fatti reali, ma diversi; viene fuori una realtà diversa
  • il sogno non mente. il sogno si manifesta
  • nel sogno c’è una logica diversa dalla nostra
  • è un manifestarsi del desiderio
  • è rivelatore e sincero

Un pensiero riguardo ““OGNI COSA PUO’ VOLARE”, “Quadri per un’esposizione”, Capolavori virtuali in mostra: ” Marc Chagall, “Io e il villaggio”, Interventi di: Rosa De Rosa – Accademia di Belle Arti Aldo Galli, Maurizio Migliori – Università degli Studi di Macerata, alla Accademia di Belle Arti Aldo Galli, Via Petrarca, 9 15 marzo 2013

  1. mi scrive Anna:
    ciao Paolo, interessanti le spiegazioni di Rosa de Rosa sul quadro “Io e il villaggio” di Chagall. e’ un’opera cosi’ chiaramente rappresentativa del suo mondo contadino ebreo in bielorussia, dei suoi sogni, della Nostalghia, dell’incontro con altri artisti geniali, quasi tutti emigrati a Parigi in quegli anni, la scoperta della luce, i colori fuori da ogni convenzione come sono quelli dei Fauves……un quadro patchwork particolarmente
    emblematico e bella l’idea dell’Accademia di far incontrare l’osservatore con l’artista nella sintesi di una sola opera. E’ particolarmente stimolante per chi osserva!
    Grazie,Paolo, alla prossima “Dipingere il futuro” !
    ciao
    Anna

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...